Xagena Mappa
Medical Meeting
Reumabase.it
Ematobase.it

Associazione tra emicrania e vertigine parossistica posizionale benigna negli adulti


I pazienti con emicrania spesso hanno vari tipi di vertigini e diversi studi hanno suggerito una associazione epidemiologica e fisiologica tra emicrania e vertigini con coinvolgimento vestibolare.
Tuttavia, pochi ricercatori hanno studiato l'associazione tra emicrania e vertigine posizionale parossistica benigna ( BPPV ).

È stata determinata l'incidenza della vertigine posizionale parossistica benigna nei soggetti con emicrania in un ampio campione nazionale di popolazione in uno studio di coorte che ha utilizzato i dati dal Korean Health Insurance Review and Assessment Service nel periodo tra il 2002 e il 2013.
Questi dati includevano informazioni personali, codici dell'assicurazione sanitaria, codici diagnostici, documenti di morte, dati socioeconomici e dati degli esami medici per ogni individuo nel database.

Sono stati selezionati individui per il gruppo di emicrania ( n=40.682 ) e il gruppo di controllo ( n=162.728 ).
Gli individui con una storia di vertigine posizionale parossistica benigna prima della data dell'indice, per i quali non è stato possibile identificare una corrispondenza e che hanno ricevuto una diagnosi di emicrania prima dei 20 anni di età sono stati esclusi dall'analisi.

Sono stati analizzati gli hazard ratio ( HR ) grezzi e aggiustati per età, sesso, reddito, regione di residenza e anamnesi medica di ipertensione, diabete o dislipidemia per emicrania e vertigine posizionale parossistica benigna.
Dei 40.682 individui nel gruppo di emicrania, 10.381 ( 25.5% ) erano di sesso maschile e 30.301 ( 74.5% ) erano di sesso femminile.
Dei 162.728 controlli, 41.524 ( 25.5% ) erano di sesso maschile e 121.204 ( 74.5% ) erano di sesso femminile.

L'incidenza di vertigine posizionale parossistica benigna è risultata statisticamente significativamente più alta nel gruppo di emicrania rispetto al gruppo di controllo ( 2.431, 6.0%, vs 3.677, 2.3% ).

L'emicrania ha aumentato il rischio di vertigine posizionale parossistica benigna ( hazard ratio aggiustato, aHR=2.54 ).

In una analisi di sottogruppi, l'incidenza di vertigine posizionale parossistica benigna in tutti i gruppi di età e in uomini e donne è stata statisticamente più alta nel gruppo di emicrania rispetto al gruppo di controllo.

L'incidenza di vertigine posizionale parossistica benigna è stata più alta negli uomini di età inferiore a 40 anni ( aHR=4.49 ) e l'hazard ratio è diminuito sia negli uomini che nelle donne con l'aumentare dell'età.

L'emicrania sembra essere statisticamente associata a una maggiore incidenza di vertigine posizionale parossistica benigna; sono necessari studi futuri per determinare l'associazione tra vertigine posizionale parossistica benigna e fattori specifici legati all'emicrania. ( Xagena2019 )

Kim SK et al, JAMA Otolaryngol Head Neck Surg 2019; 145: 307-312

Neuro2019 Oto2019



Indietro