Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News
Neurobase.it

Associazione tra inibitori della pompa protonica con rischio di ospedalizzazione nei bambini con disfagia orofaringea


Gli inibitori della pompa protonica ( PPI ) sono comunemente prescritti ai bambini con disfagia orofaringea e aspirazione, sulal base del presupposto che questi pazienti sono a maggior rischio di malattia polmonare da reflusso.
Esistono pochi dati a supporto di questo approccio e il potenziale rischio di aumento delle infezioni nei bambini trattati con inibitori della pompa protonica può superare qualsiasi potenziale beneficio.

Si è determinato se esiste una associazione tra rischio di ospedalizzazione nei pazienti pediatrici con disfagia orofaringea e trattamento con inibitori della pompa protonica.

È stato condotto uno studio di coorte retrospettivo per confrontare la frequenza e la durata dei ricoveri per i bambini che hanno avuto risultati anormali sugli studi di deglutizione con videofluoroscopia eseguiti nel 2015, e chi erano o erano non-trattati con inibitori della pompa protonica, con follow-up fino al 2016.

Sono stati esaminati i dati di bambini assistiti presso il Boston Children's Hospital ( Stati Uniti ).
I partecipanti erano 293 bambini di 2 anni o più giovani con evidenza di aspirazione o penetrazione durante deglutizione con videofluoroscopia.
I gruppi sono stati confrontati in base alla esposizione al trattamento con inibitori della pompa protonica.

Gli esiti primari erano il tasso di ricovero ospedaliero e le notti di ricovero ospedaliero, e questi sono stati misurati come tassi incidenti.

Nell'analisi sono stati inclusi 293 pazienti con un'età media di 8.8 mesi e un follow-up medio di 18.15 mesi.

I pazienti trattati con inibitori della pompa protonica avevano più alti valori di tassi di ammissione ( incidence rate ratio, IRR=1.77 ) e notti di ricovero ( IRR=2.51 ) anche dopo aggiustamento per le comorbidità.

I pazienti con tubo enterale a cui erano stati prescritti inibitori della pompa protonica erano a più alto rischio di ricovero ( hazard ratio, HR=2.31 ).

In conclusione, i bambini con aspirazione che sono trattati con inibitori della pompa protonica hanno presentato un aumentato rischio di ospedalizzazione rispetto ai pazienti non-trattati.
Questi risultati supportano le crescenti preoccupazioni sui rischi dell’uso di inibitori della pompa protonica nei bambini. ( Xagena2018 )

Duncan DR et al, JAMA Otolaryngol Head Neck Surg 2018; 144: 1116-1124

Oto2018 Gastro2018 Pedia2018 Farma2018


Indietro