Xagena Mappa
Medical Meeting
Xagena Salute
Reumabase.it

Associazione tra radioterapia adiuvante e sopravvivenza nei pazienti con carcinoma cutaneo a cellule squamose avanzato della testa e del collo


Il carcinoma cutaneo a cellule squamose ( CSCC ) è uno dei più comuni tumori maligni in tutto il mondo.
Vi sono prove contrastanti riguardo alle indicazioni e ai benefici della radioterapia adiuvante per i tumori CSCC avanzati della testa e del collo.

Sono state valutate le indicazioni per la radioterapia adiuvante in pazienti con tumori CSCC.

È stata effettuata una analisi retrospettiva di 349 pazienti con tumori CSCC del testa-collo trattati con resezione primaria con o senza radioterapia adiuvante presso 2 Centri di riferimento dal 2008 al 2016.
Sono stati confrontati i dati tra i gruppi di trattamento e sono state analizzate la sopravvivenza libera da malattia ( DFS ) e la sopravvivenza globale ( OS ).

In totale 349 pazienti avevano tumori che soddisfacevano i criteri di inclusione ( età media, 70 anni, intervallo di età, 32-94 anni, 302 uomini, 86.5% ) e 191 ( 54.7% ) hanno ricevuto la radioterapia in ambiente adiuvante.
Le stime di Kaplan-Meier a 5 anni erano del 59.4% per la sopravvivenza libera da malattia e del 47.4% per la sopravvivenza globale.

I pazienti con tumori scarsamente differenziati di dimensioni maggiori, metastatici a livello regionale, e con invasione perineurale ( PNI ), e i pazienti immunosoppressi più giovani avevano più probabilità di ricevere una radioterapia adiuvante.

Alla regressione multivariata dei rischi proporzionali di Cox, i pazienti con tumori periorbitali ( hazard ratio, HR, 2.48), invasione perineurale ( HR, 1.90 ), o malattia linfonodale N2 o maggiore ( HR, 2.16 ) hanno mostrato una inferiore sopravvivenza libera da malattia.

I pazienti immunosoppressi ( HR, 2.17 ) e quelli con malattia linfonodale N2 o superiore ( HR, 2.43 ) avevano una sopravvivenza globale inferiore.

La radioterapia adiuvante è stata associata a una migliore sopravvivenza globale per l'intera coorte ( HR, 0.59 ).

In una analisi di sottogruppi di tumori con invasione perineurale, la radioterapia adiuvante è stata associata a migliore sopravvivenza libera da malattia ( HR, 0.47 ) e sopravvivenza globale ( HR, 0.44 ).

La radioterapia adiuvante è stata associata anche a migliore sopravvivenza libera da malattia ( HR, 0.36 ) e sopravvivenza globale ( HR, 0.30 ) nei pazienti con malattia regionale.

Tra i pazienti con tumore cutaneo a cellule squamose, avanzato, la radioterapia adiuvante è stata associata a una migliore sopravvivenza nei soggetti con invasione perineurale e malattia regionale. ( Xagena2019 )

Harris BN et al, JAMA Otolaryngol Head Neck Surg 2019; 145: 153-158

Neuro2019 Onco2019 Dermo2019 Oto2019



Indietro