Xagena Mappa
Medical Meeting
Dermabase.it
Mediexplorer.it

Carico dei sintomi associato a neuropatia cranica inferiore tardiva nei sopravvissuti a cancro orofaringeo a lungo termine


La neuropatia cranica inferiore ( LCNP ) è un evento raro ma potenzialmente invalidante della radioterapia e di altre terapie contro il cancro della testa e del collo.
I sopravvissuti che sviluppano una neuropatia LCNP tardiva possono sperimentare una compromissione funzionale profonda, con deficit nella deglutizione, nella verbalizzazione e nella voce.

È stata studiata l'associazione tra neuropatia LCNP tardiva e gravità dei sintomi correlati al trattamento del tumore e successiva compromissione funzionale generale tra i sopravvissuti al carcinoma orofaringeo.

Uno studio trasversale ha analizzato 889 sopravvissuti a carcinoma orofaringeo all'interno di una coorte retrospettiva di sopravvissuti a carcinoma orofaringeo trattati presso il MD Anderson Cancer Center ( Università del Texas - Stati Uniti ) nel periodo 2000-2013.

I partecipanti ammissibili erano liberi da malattia e avevano completato il trattamento per carcinoma orofaringeo 1 anno o più prima dell'indagine.

La neuropatia cranica inferiore, tardiva, è stata definita come insorgenza 3 mesi o più dopo la terapia antitumorale.

La variabile di esito primario era la media dei 5 principali sintomi con punteggio più grave di tutti i 22 sintomi specifici del tumore del testa-collo secondo il MD Anderson Symptom Inventory Head and Neck Cancer Module ( MDASI-HN ).
Gli esiti secondari includevano i punteggi medi di interferenza MDASI-HN e i punteggi di singoli elementi dei sintomi più gravi.

Complessivamente, 36 su 889 sopravvissuti a tumore orofaringeo ( 4.0% ) ( 753, 84.7%, maschi, 821, 92.4%, bianchi, età mediana, 56 anni, tempo di sopravvivenza mediano, 7 anni ) hanno sviluppato neuropatia cranica tardiva.

La neuropatia LCNP tardiva è risultata significativamente associata a 5 peggiori punteggi medi di MDASI-HN ( coefficiente 1.54 ), aggiustando per età, tempo di sopravvivenza, sesso, modalità terapeutica, stadio T, sottosito, tipo di radioterapia, fumo e dieta normale prima del trattamento.

La neuropatia LCNP tardiva è stata anche significativamente associata a punteggi con una singola voce per difficoltà a deglutire o masticare ( coefficiente, 2.25 ), muco ( coefficiente, 1.97 ), affaticamento ( coefficiente 1.35 ), soffocamento ( coefficiente 1.53 ) e sintomi della voce o della verbalizzazione ( coefficiente 2.30 ) in modelli multivariati.

In conclusione, in questo ampio studio, i sopravvissuti a cancro orofaringeo con neuropatia cranica inferiore, tardiva, hanno riportato sintomi peggiori correlati al trattamento oncologico, un risultato che suggerisce una associazione tra neuropatia LCNP tardiva e carico sintomatico. ( Xagena2018 )

Aggarwal P et al, JAMA Otolaryngol Head Neck Surg 2018; 144: 1066-1076

Neuro2018 Oto2018 Onco2018



Indietro