Gsk Infettivologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Sensibilità laringea nei pazienti con sclerosi laterale amiotrofica


Recenti studi hanno dimostrato il coinvolgimento del sistema nervoso sensoriale nei pazienti con sclerosi laterale amiotrofica ( SLA ).
È stata esaminata la correlazione tra il deficit di sensibilità laringea e il tipo di insorgenza della sclerosi laterale amiotrofica ( bulbare o spinale ) in una vasta serie di 114 pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica.

I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi, sclerosi laterale amiotrofica bulbare e spinale, secondo l'esordio clinico della malattia e sottoposti a una valutazione clinica e strumentale della deglutizione, compresa una valutazione con endoscopia a fibre ottiche della deglutizione con test sensoriali.
La gravità della disfagia è stata valutata utilizzando la Penetration-Aspiration Scale ( PAS ) e il punteggio di Pooling ( P-score ).
Inoltre, 3 pazienti con deficit di sensibilità laringea sono stati sottoposti a una biopsia laringea per valutare lo stato dell'innervazione sensoriale.

Tutti i pazienti hanno mostrato una normale chiusura della glottide durante la fonazione e la tosse volontaria.

56 soggetti ( 49% ), 14 con sclerosi laterale amiotrofica ad insorgenza spinale e 42 bulbare, hanno mostrato disfagia alla prima osservazione clinica ( punteggio PAS maggiore di 1; P-score superiore a 5 ).
La disfagia è risultata più frequente nella sclerosi laterale amiotrofica ad esordio bulbare ( P minore di 0.01 ).

38 pazienti ( 33% ) avevano un deficit sensoriale della laringe. Il deficit sensoriale della laringe era significativamente più frequente nella sclerosi laterale amiotrofica ad esordio bulbare ( P minore di 0.01 ).
Anche l'insufficienza sensoriale della laringe tra i pazienti disfagici era significativamente più frequente nella sclerosi laterale amiotrofica ad esordio bulbare ( P=0.02 ).

Diverse anomalie sono state riscontrate in tutti e 3 i soggetti sottoposti a biopsia laringea: in un paziente non è stata trovata alcuna fibra intraepidermica; negli altri due, le fibre mostravano cambiamenti morfologici.
Queste osservazioni sono importanti per la valutazione e la gestione della disfagia nei pazienti con sclerosi laterale amiotrofica. ( Xagena2016 )

Ruoppolo G et al, Front Neurol 2016; 7: 212.eCollection 2016

Oto2016 Neuro2016



Indietro