GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Vertigini
Xagena Mappa

Valutazione dell'incidenza e dei potenziali meccanismi delle complicanze tracheali nei pazienti con COVID-19


Le lesioni tracheali a tutto spessore e le fistole tracheoesofagee sono gravi complicanze della ventilazione meccanica invasiva.
L'incidenza delle complicanze tracheali nei pazienti ventilati con malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ) è sconosciuta.

Si è valutato se i pazienti con COVID-19 presentino una maggiore incidenza di lesioni tracheali a tutto spessore e fistole tracheoesofagee rispetto ai controlli abbinati e ne sono stati esaminati i potenziali meccanismi in uno studio di coorte retrospettivo su pazienti ricoverati in Unità di terapia intensiva in un ospedale di riferimento terziario.

Su 98 pazienti consecutivi con COVID-19 con grave insufficienza respiratoria, 30 sono stati sottoposti a ventilazione meccanica invasiva prolungata ( 14 giorni o più ) e sono stati inclusi nel gruppo COVID-19.
Il gruppo di controllo ha compreso 45 pazienti senza COVID-19.
I pazienti con COVID-19 sono stati selezionati dal 1º marzo al 31 maggio 2020, mentre il gruppo di controllo è stato selezionato dal 1º marzo al 31 maggio 2019.

I pazienti con COVID-19 presentavano una grave sindrome respiratoria acuta da infezione da coronavirus 2 diagnosticata mediante tamponi nasofaringei / orofaringei e sono stati trattati secondo le procedure terapeutiche locali.

L'esito principale dello studio era l'incidenza di lesioni tracheali a tutto spessore o fistole tracheoesofagee nei pazienti con ventilazione meccanica invasiva prolungata.

L'età media era di 68.8 anni nel gruppo COVID-19 e di 68.5 anni nel gruppo di controllo ( dimensione dell'effetto, 0.3 ). 8 ( 27% ) e 15 ( 33% ) donne sono state arruolate rispettivamente nel gruppo COVID-19 e nel gruppo di controllo.

In tutto 14 pazienti ( 47% ) nel gruppo COVID-19 presentavano lesioni tracheali a tutto spessore ( n=10, 33% ) o fistole tracheoesofagee ( n=4, 13% ), mentre 1 paziente ( 2.2% ) nel gruppo di controllo aveva una lesione tracheale a tutto spessore ( odds ratio, OR=38.4 ).

Le presentazioni cliniche e radiologiche delle lesioni tracheali erano pneumomediastino ( n=10, 71% ), pneumotorace ( n=6, 43% ) e/o enfisema sottocutaneo ( n=13, 93% ).

In questo studio di coorte, quasi la metà dei pazienti con COVID-19 ha sviluppato lesioni tracheali a tutto spessore e/o fistole tracheoesofagee dopo ventilazione meccanica invasiva prolungata.
I tentativi di prevenire queste lesioni devono essere effettuati e riconosciuti rapidamente, quando si verificano, per evitare complicanze potenzialmente pericolose per la vita nei pazienti ventilati con COVID-19. ( Xagena2021 )

Fiacchini G et al, JAMA Otolaryngol Head Neck Surg 2021; 147: 70-76

Oto2021 Inf2021



Indietro